Il “Rapporto nazionale sull’economia circolare in Italia” 2020 conferma anche per quest’anno il primato italiano per circolarità.

Siamo immersi in una economia che utilizza ancora molte materie prime, e per questo è di buona parte della crisi climatica e ambientale.

In questa politica industriale il nostro Paese ha tradizionalmente una posizione di predominio indiscusso; molto distanti, ci sono Germania e Francia. Ma stiamo perdendo posizioni: l’Italia è penalizzata dalla esiguità degli investimenti e  sul fronte normativo: mancano ancora due strumenti che potrebbero aiutarla moltissimo a rendere più efficace il percorso di uscita dalle gravi ripercussioni economiche e sociali che stiamo maturando.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Economia Circolare: Italia prima in classifica